Resoconto Commissione Bilancio del 5 Agosto 2015

0
423

Si parla di razionalizzazione delle Partecipate.

bilancio-comunale1

AMIA, Apuafarma e Progetto Carrara verranno accorpate;

Cermec e CAT sono in concordato, quindi stanno fallendo e hanno vita breve;

AREA entro quest’autunno dovrebbe essere alienata (vendute le quote pubbliche);

su Gaia e l’IMM (Internazionale Marmi e Macchine) ci sono delle precise disposizioni della regione e il Comune non ha molta libertà d’azione.

Per quanto riguarda AMIA e Cermec alcuni settori specifici (spazzamento, raccolta, smaltimento, ecc., dei rifiuti) saranno inglobati (2017?) in ATO Toscana (Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani), che suddivide il controllo dei rifiuti in macroaree, a cui appartengono più Comuni. Dato che la gestione dei rifiuti, nei Comuni dell’area a noi dedicata è diverso, con alcuni settori in mano a società pubbliche o partecipate, altri interamente a privati, riuscire ad unire il tutto non sarà semplice.

La Consigliera Corsi, traendo spunto da un piano d’indirizzo di qualche anno fa (regionale 2013) chiede se sono stati ridotti il numero degli amministratori delle varie partecipate e se il compenso non superi una determinata soglia prestabilita.

Pennacchi risponde che la prima cosa è stata fatta dato che è legge, la seconda non lo sa (s’informerà), perché è solo d’indirizzo.

Viene aggiunto inoltre che potrebbe esserci la possibilità, in modo da contenere la perdita dei posti di lavoro, che, durante la fase d’accorpamento delle partecipate, alcuni dipendenti potrebbero essere spostati da una società all’altra.

Non all’interno del Comune perché non si può categoricamente.

Commenti