Cinema Baluardo: la preview di luglio

0
618

Drammi da Oscar, perle di cinema indipendente, commedie campioni di incassi in Italia e il primo film in bianco e nero proiettato alla Scalinata.

Si prevede ricco di sorprese il mese di luglio targato #CinemaBaluardo che dopo il primo poker di film selezionati per giugno, si supera con un altro gruppetto di titoli tutti da scoprire, e da non perdere ovviamente nel lunedì dedicato al cinema all’aperto dell’Assemblea Permanente.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio i film che infiammeranno la Scalinata di via Baluardo nella seconda tranche di programmazione:

Ad aprire le danze lunedì 4 luglio (come sempre a partire dalle ore 21,30 ad ingresso libero) sarà “Room”, il “drama” del regista irlandese Lenny Abrahamson diventato un film cult dopo la vittoria al Toronto Film Festival e soprattutto dopo le 5 nomination ottenute da outsider ai Premi Oscar 2016. “Room”, adattamento cinematografico del libro “Stanza, letto, armadio, specchio” di Emma Donoghue, è stato in grado di accaparrarsi oltre 90 premi in giro per il mondo, consacrando poi con l’Oscar alla miglior attrice la 26enne Brie Larson, straordinaria protagonista assieme al “piccolo divo” Jacob Trembley (segnatevi questo nome!).

“ROOM” di L. Abrahamson (Drammatico, 2015, 118 min.) Lunedì 4 luglio, ore 21.30.

Sulla scia del film di Abrahamson #CinemaBaluardo apre le porte al circuito “indie” nella serata di lunedì 11 luglio, con l’arrivo di “Quel fantastico peggior anno della mia vita”, il gioiellino di Alfonso Gomez-Rejon vincitore quest’anno del Sundance Film Festival, il festival del cinema indipendente più importante al mondo. Capace di trattare con intelligenza e grande sensibilità un tema delicatissimo come la malattia in età adolescenziale, l’opera secondo di Rejon lascia il segno dandoci anche la possibilità di scoprire tra giovani attori in rampa di lancio uno più bravo dell’altro (Thomas Mann, Rj Cyler e OliviaCooke), oltre a poter godere delle musiche del grande maestro Brian Eno. Non fatevi ingannare dal titolo grossolanamente tradotto in italiano, “Me and Earl and the dying girl” è un piccolo capolavoro!

“QUEL FANTASTICO PEGGIOR ANNO DELLA MIA VITA” di A. Gomez-Rejon (Drammatico, 2015, 104 min.) Lunedì 11 luglio, ore 21.30.

Deciso cambio di rotta invece per quanto riguarda la serata del 18 luglio, che punta tutto sulla commedia italiana dell’anno “Perfetti sconosciuti”, il film campione di incassi di Paolo Genovese recente vincitore del David di Donatello al miglior film (oltre a quello per la sceneggiatura). Cosa potrebbe succedere se nel bel mezzo di una cena tra amici, per provocazione, si proponesse di lasciare il proprio cellulare sul tavolo leggendo ad alta voce i messaggi che si ricevono di volta in volta? Se lo è chiesto in questa pellicola Paolo Genovese, che come non mai fa centro con un prodotto brillante e accattivante, reso ancora più solido da un cast corale collaudato (si va da Alba Rohrwacher a Valerio Mastandrea, passando per Battiston, Giallini, Foglietta, Leo, Smutniak).

“PERFETTI SCONOSCIUTI” di P. Genovese (Commedia, 2016, 97 min.) Lunedì 18 luglio, ore 21.30).

E se la “nuova” commedia italiana sarà la protagonista della terza serata di luglio al Baluardo, il gran finale del mese sarà dedicato ancora una volta alla rassegna #BaluardoClassici con il pilastro della commedia americana in bianco e nero “A qualcuno piace caldo”. Un classico senza tempo con la Diva Marilyn Monroe, che farà risuonare alla Scalinata l’intramontabile “I wanna be loved by you”, la canzone che ha reso celebre il film di Wilder e che ne ha sancito nel tempo il valore. Nel film , come dimenticarli, anche Jack Lemmon e Tony Curtis.

“A QUALCUNO PIACE CALDO” di B. Wilder (Commedia B/N, 1959, 120 min.) Lunedì 25 luglio, ore 21.30).

Ci si vede alla Scalinata!

 

 

 

Commenti