Baluardo, ovvero quello che resta del cinema

0
735
Cinema Baluardo

“Carrara è la città dell’arte e della cultura in tutte le sue forme” (cit. Angelo Zubbani, ndr.) eppure la stessa città di cui parla il Sindaco racconta, tanto per cambiare, una realtà totalmente diversa. Se infatti nella sola Carrara fino a poco anni fa si potevano contare fino a 10 cinema (senza contare i teatri), adesso il ruolo riservato a questa forma di arte aggregativa come poche è dir poco imbarazzante. Tolto che dovremo ancora attendere per l’apertura della Nuova Sala Garibaldi (che comunque garantirà solo un’offerta “part-time” alternata a quella teatrale), l’unica certezza sembrano essere quella spicciolata di proiezioni proposte in concomitanza con Con_Vivere, e questo e quanto.

Tra denuncia e proposta ecco allora tornare anche nella prossima stagione estiva l’iniziativa a sfondo cinematografica ideata e curata da Carrara Assemblea Permanente, che sceglie di nuovo la suggestiva location della Scalinata di via Baluardo come cuore pulsante del cinema ritrovato in città.

Sarà infatti una nuova estate ricchissima di titoli quella che ci prepariamo a vivere con Cinema Baluardo, per un’iniziativa gratuita che per questa seconda edizione vedrà anche coinvolta Emilia Fazzi Contigli, che avremo il piacere di ospitare in qualità di madrina di eccezione nelle serate di apertura e di chiusura della rassegna.

Rassegna, si diceva, ricca di titoli e spalmata su 3 mesi, con un occhio di riguardo ai film usciti nelle sale nella stagione appena conclusa, col preciso intento di salvare in qualche modo dal “dimenticatoio” una nuova tranche di pellicole che, giocoforza, ci siamo persi negli ultimi mesi.

Ed ecco allora sbarcare nella serata inaugurale (lunedì 6 giugno) “Dio esiste e vive a Bruxelles”, commedia sopra le righe diretta dal regista belga Jaco Van Dormael, seguita a ruota il lunedì successivo da “Inside out”, gioiellino Disney per i più piccoli che potranno godere di un nuovo film di animazione il 1 di agosto, con la versione per il grande schermo del capolavoro di Antoine De Saint Exupery “Il Piccolo Principe”. Ovviamente non mancherà il jolly documentario, quest’anno a tinte biografiche con il docu su “Malala” (20 giugno), oltre a titoli premiatissimi agli Oscar e non solo come il toccante “Room”, il vincitore del Sundance Film Festival “Quel fantastico peggior anno della mia vita” (11 luglio) e la scommessa della trasposizione cinematografica della tragedia di Shakespeare “Macbeth” (8 agosto), con le star internazionali Michael Fassbender e Marion Cotillard. Ben rappresentato anche il cinema italiano, che vedrà la sua commedia dell’anno “Perfetti sconosciuti” di scena lunedì 18 luglio, senza dimenticare una delle grandi novità di questa stagione, la categoria “Baluardo Classici”. Tre infatti saranno i cult che potremo riscoprire, dall’omaggio al maestro Ettore Scola con “Brutti, sporchi e cattivi” (27 giugno), sino all’intramontabile “Bianco, rosso e verdone” (22 agosto), con la promessa mantenuta di selezionare anche un film in bianco e nero con “A qualcuno piace caldo” il 25 luglio.

Completamente nelle mani del pubblico invece la scelta per il film di chiusura di ‪#‎CinemaBlaurdo2016‬ che può già votare il suo film preferito attraverso il Contest aperto a tutti sulla pagina facebook di Cinema Baluardo. Il sondaggio, che l’anno scorso vide primeggiare al fotofinish “Blade Runner”, vedrà una prima scadenza il 12 luglio con la selezione dei primi 5 titoli finalisti, che poi si sfideranno in un nuovo Contest aperto fino al 12 agosto con proiezione finale il 29.

L’appuntamento, dunque, è da fissare per ogni lunedì dalle 21.30 con Cinema Baluardo. Tutto quello che resta del cinema in città sarà su quella Scalinata. Godiamocelo!
‪#‎aspettandocinemabaluardo‬ ‪#‎carrarasifabella‬

 

 

Commenti