Un altro Degrado Tour nell’Avenza che non va

1
431

avenza degradoNuovo “degrado tour” organizzato dall’Assemblea permanente: l’appuntamento è per sabato 17 dalle 15, davanti allo stabilimento Omya. Di qui si aprirà un corteo in 8 tappe attraverso Avenza e i suoi problemi. Dopo Marina di Carrara e il centro città, i “presidianti” sono pronti a sfilare nuovamente per denunciare altri luoghi abbandonati. Otto tappe, dalla località La Grotta alla Sala Amendola per ricordare che anche ad Avenza sono tanti i luoghi abbandonati, gli edifici inagibili e i siti degradati da restituire alla cittadinanza.

Questa volta il “Degrado tour”, come vengono battezzati i cortei dei presidianti, si concentrerà su Avenza perché, spiega Renzo Cantarelli, uno degli organizzatori, «qui i cittadini sono stanchi, si sentono trascurati e non vedono alcun impegno per risolvere le questioni». Come per il corteo di un mese fa in centro a Carrara, anche ad Avenza ci saranno una serie di tappe in alcuni luoghi simbolo dei problemi della frazione: dalla Grotta, invasa dalle polveri dei mezzi pesanti e affacciata su una strada sprovvista di marciapiedi, al centro storico, con lo scempio dell’ex mercato coperto e una lunga serie di edifici dismessi, già segnalati in una precedente iniziativa dalla Proloco.

E così una “stazione del degrado” sarà dedicata alla Palazzina Ex Cat, che un tempo ospitava associazioni e una sala multiculturale ma che oggi è inagibile; il corteo proseguirà poi verso la stazione ferroviaria, un biglietto da visita non certo edificante per la nostra città e dove, qualche anno fa, furono investiti 20 mila euro per un percorso pedonale di collegamento alla zona est della frazione, percorso oggi completamente distrutto e abbandonato. Il tour si concluderà alla biblioteca civica e più precisamente alla Sala Amendola, un tempo “meta” di musicisti e artisti ma che oggi è l’ennesimo spazio inagibile in un territorio dove mancano teatri, cinema e luoghi di ritrovo per cittadini ed associazioni.

«Quello che manca, prima di tutto, è l’impegno perché alcune problematiche non sono certo di difficile soluzione» commenta ancora Renzo Cantarelli che poi ricorda i «tanti soldi spesi e scialacquati, che invece se ben investiti servirebbero alla comunità».
Il nuovo “Degrado Tour” è in programma per sabato 17 gennaio dalle 15: il concentramento è previsto ad Avenza, presso la località La Grotta, davanti allo stabilimento Omya.

Leggi l’articolo: Il Tirreno

Commenti

1 COMMENTO

Comments are closed.