Alluvionati di Carrara, Imu e Tasi vanno pagate entro il 2 marzo

0
400

comune presidiatoE’ giunto a scadenza il periodo di sospensione del versamento del saldo ordinario di IMU e Tasi 2014 per i cittadini che hanno subito danni a seguito dell’evento alluvionale dello scorso 5 novembre.

Il Consiglio Comunale aveva, infatti, disposto il differimento al prossimo 28 febbraio dei termini ordinari di versamento dei tributi in autoliquidazione Imu e Tasi, in scadenza i il 16 dicembre 2014, limitatamente alle fattispecie ed alle aliquote di competenza del Comune. Restava, dunque,  escluso dalla sospensione il versamento Imu sui fabbricati D, limitatamente all’aliquota del 7,6 per mille, di competenza dello Stato.

Con l’avvicinarsi della scadenza del periodo di sospensione, l’Ufficio Tributi del Comune invita, pertanto, i contribuenti che non lo avessero ancora fatto a versare al Comune, in autoliquidazione ed esclusivamente con modello F24, gli importi Imu e Tasi non versati entro la scadenza ordinaria del 16 dicembre 2014.

Si ricorda che sarà possibile effettuare il versamento entro lunedì 2 marzo, dato che il 28 febbraio è sabato.

Leggi l’articolo: Il Tirreno

Commenti