Riaperto il palco della musica

0
656

Palco Della MusicaCARRARA. E’ stato riaperto lo storico Palco della Musica di piazza D’Armi (restaurato molti anni fa e che a più riprese è stato chiuso e poi riaperto): potrà ospitare nuovamente iniziative e concerti: con un intervento lampo da 4mila euro, lo spazio viene restituito così alla cittadinanza, dopo essere rimasto inutilizzato per oltre un anno e mezzo.

L’intervento ha permesso di sistemare per le vie brevi la pavimentazione, e così la struttura potrà essere utilizzata per le iniziative legate alle feste natalizie e ospitare, di nuovo, le esibizioni di artisti, musicisti e della banda musicale cittadina.

Con un intervento velocissimo, il Palco della Musica, dunque riapre i cancelli: nonostante questi lavori non fossero inseriti nel piano degli investimenti del municipio. Un intervento avvenuto per espressa volontà del sindaco di CarraraAngelo Zubbani, e così in meno di una settimana la struttura è stata sistemata.

Ma, precisano dall’amministrazione, questo restyling flash nulla ha a che vedere con le proteste delle ultime settimane né tanto meno con le iniziative dell’Assemblea Permanente che oltre ad aver dedicato una tappa del CarraraCity Tour proprio al Palco della Musica, i “presidianti” della Sala di Rappresentanza avevano più volte indicato quella struttura come uno dei simboli del degrado cittadino, inserendola anche in una campagna fotografica di contestazione all’amministrazione.

«Le richieste dell’Assemblea permanente non c’entrano nulla, il Palco riapre adesso per essere disponibile durante le feste natalizie» ha precisato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimiliano Bernardi, puntualizzando che il lavoro da 4 mila euro realizzato nei giorni scorsi rappresenta solo il minimo indispensabile per rendere agibile la struttura.

«La manutenzione completa prevedrebbe una spesa di almeno 20mila euro, ma con un quinto dell’importo siamo riusciti a sistemare il parquet in modo da poter utilizzare il palco» ha aggiunto Bernardi.
E proprio la pavimentazione in legno rappresenta il tallone di Achille della struttura: costantemente esposta agli agenti atmosferici e ai piccioni che svolazzano in piazza D’Armi, il parquet el palco richiede una manutenzione assidua ma non può essere sostituto con rivestimenti più “resistenti” perché – ha spiegato Bernardi – «ricopre uno spazio vuoto, posto sotto il palco, che svolge la funzione di una cassa armonica»

Vai all’articolo: Il Tirreno