Regione Toscana e Dia insieme contro la mafia: Sarà solo campagna elettorale?

0
398

Via la mafiaIeri mattina è stata stipulata una collaborazione tra Regione Toscana e DIA.

L’intesa in materia di trasparenza e legalità nei contratti pubblici di appalto consentirà alla Direzione Investigativa Antimafia di accedere agli atti contenuti nelle banche dati Sitat e Sispc regionali.

A tal proposito il rapporto annuale della Guardia di Finanza ci rende partecipe della reale situazione del nostro paese, annunciando un danno allo Stato di 4,1 miliardi di euro, dovuto a finanziamenti pubblici illeciti e a sprechi nella pubblica amministrazione.
Otto mila sono gli evasori scoperti, su 220 appalti controllati uno su tre è truccato, si accertano frodi alla spesa sanitaria e previdenziale per 254 milioni di euro;
Frodi ai finanziamenti pubblici per 1,3 miliardi di euro, beni sequestrati alla criminalità organizzata per 3,3 miliardi.
Sono questi i dati che arrivano sotto gli occhi di tutti gli italiani.

Per tutti questi motivi, tale modello di collaborazione potrà aiutare sensibilmente la DIA e le forze dell’ordine, al fine di rendere sempre più efficace la propria attività di contrasto alla criminalità organizzata nell’economia legale ed abbattimento dell’odierno sistema di evasione fiscale.

Perciò attendiamo lo sviluppo di questa intesa, dove la regione toscana sarebbe la realtà più avanzata nel paese in suddette materie, sperando di non trovarci ancora una volta, davanti a promesse di campagne elettorali che vengono accantonate dopo le elezioni regionali.

Rapporto 2014 della guardia di finanza: http://www.today.it/economia/rapporto-guardia-di-finanza-2014.html

Commenti