Strada dei Marmi: gasare i camion o Miseglia?

3 ventilatori accesi su 15, difformi rispetto al primo progetto. Dopo la denuncia di Fita-cna, l'atroce dilemma: gasare i camionisti o Miseglia?

0
1770
L’ingresso della Strada Dei Marmi

Si segnala un fatto anomalo. I “ventilatori” citati dalla Fita-cna in questo articolo, che dovrebbero mantenere pulita la Strada dei Marmi, risultano insufficienti. Invece di eliminare le polveri dannose per uomini e mezzi, queste… Rimangono.
Come riportato dalla Fita-cna, queste polveri si disperdono nell’ambiente e nei centri abitati tramite le interruzioni dei tunnel. In questo modo raggiungono le zone limitrofe, inquinandole.

Allo stato attuale sono in funzione 3 ventole su 15. Il costo di gestione si aggira intorno ai 30.000 euro mensili. Se dovessero funzionare tutte e 15, servirebbe quasi una centrale elettrica tutta per loro… O un leasing. Non solo: se fossero tutte in funzione, il paese di Miseglia sarebbe ricoperto di polvere. Con tutte le conseguenze del caso per gli abitanti.

L’inaugurazione del primo lotto

Dunque l’Amministrazione preferisce “gasare” i camionisti di soppiatto anziché Miseglia (e smascherarsi a elezioni imminenti). Se venisse evidenziato che il sistema di raccolta polveri – che appunto si chiamerebbe “di raccolta” – è sbagliato, si tratterebbe dell’ennesima beffa ai danni della collettività.

Un attento Buselli ascolta le spiegazioni dell’ing. Farro (già indagato per la “Strage di Secondigliano”)

Secondo il primo progetto (probabilmente quello presentato per accedere ai fondi europei, ndr) avrebbe dovuto esserci un sistema di aspirazione e filtraggio delle polveri, emettendo così solo aria pulita fuori dai tunnel.
“A casa di chi” saranno finiti questi estrattori?
Il risultato è che siamo a tiro di urne e allora arriva il contentino: “apriamo la Strada dei Marmi a tutti”. Ma omettono di dire che la strada sia quasi impraticabile per le auto, da quanto risulti sconnessa. Dall’apertura a oggi, sembrerebbe che non sia stata svolta alcuna opera di manutenzione.

Buselli mentre contempla attentamente i lavori

Rimane il fatto che la strada dei marmi sia una vera e propria camera a gas. Dannosa sia per i lavoratori che per i mezzi. Infatti è cosa nota che i camion posseggano dei filtri di lunga durata; meno noto è che da quando i mezzi utilizzano la galleria, la durata dei loro filtri si sia più che dimezzata.
Il tutto con ulteriore aggravio di costi per i proprietari. E se va così per i filtri, figuriamoci per i polmoni.

Perché tutto questo non viene affrontato pubblicamente da questa amministrazione? Qualche risposta ci sarebbe, ma è inutile piangere sul marmo versato. Sono stati votati, quindi è colpa di tutti noi.

Quindi a giugno, “amarcomand”… RIVOTATELI.

 

Commenti