INTERVENTO IN CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO 2017

Fra le richieste, la fruibilità della Sala della Resistenza nelle ore serali (tolta da Zubbani) e la riapertura della sala Amendola.

0
1514

Buona sera a tutti.
Cominciamo col dire che siamo molto contenti di trovare seduti sui banchi dell’opposizione chi non si è sentito responsabile, dopo avere distrutto un territorio ed il suo tessuto sociale. Vogliamo anche sottolineare come l’impegno dell’Assemblea Permanente, in questi tre anni di costante attività, ha contribuito ad un risveglio delle coscienze che ha permesso tale cambiamento.

Detto questo, siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un percorso che Carrara deve compiere, dove noi saremo presenti e attivi fin da subito: proprio per questo chiediamo che siano istituiti al più presto dei percorsi partecipativi, riguardo le decisioni cruciali da prendere per il nostro territorio.
Riteniamo indispensabile organizzare assemblee pubbliche dove poter confrontare gli indirizzi dell’amministrazione, con le idee e le esigenze dei cittadini su tanti argomenti che durante le passate legislature non venivano condivisi.

Ne citiamo alcuni:

  • lo stato delle strutture scolastiche comunali, a poche settimane dall’inizio del nuovo anno scolastico;
  • la situazione delle “case della salute” e della sanità locale in generale;
  • la fase attuale (progettazione e quant’altro) sul water front a Marina di Carrara.

INTERVENTO IN CONSIGLIO COMUNALE DEL 31/07/17

In questo video, l'intervento di Carrara Assemblea Permanente durante il Consiglio Comunale di lunedì scorso.Da notare le facce di coloro che – da maggioranza – si ponevano con superbia nei confronti della cittadinanza, mentre adesso devono ascoltare (con imbarazzo e a capo chino) dai banchi dell'opposizione.Ci scusiamo per la non completezza della registrazione dell'intervento, il cui testo completo verrà pubblicato a breve.#nonabbandonarelacitta #siamotutticittadini #carrarasiribella

Pubblicato da Carrara Assemblea Permanente su Mercoledì 2 agosto 2017

A tal proposito chiediamo che siano messe in sicurezza e rese fruibili – anche di sera – le sale pubbliche esistenti come la Sala della Resistenza (o Sala di Rappresentanza, ndr) e la Sala Amendola, utili per le assemblee pubbliche e per le altre iniziative.

Non possiamo riunire in un solo documento tutte le questioni lasciate irrisolte dalla giunta Zubbani, ma sottolineiamo almeno due punti importanti e urgenti:

  • per quanto riguarda la questione cave, il primo passo che ci aspettiamo è la conclusione della ricognizione dei beni estimati, per troppo tempo lasciata in sospeso da tutte le passate amministrazioni;
  • per quanta riguarda i progetti incompiuti, e’ evidente che ci sono state delle mancanze nella gestione del cantiere degli Animosi, e come tutti ci aspettiamo che il teatro riapra al più presto; nel frattempo chiediamo che almeno vengano individuati i responsabili di tali e tanti errori.

A conclusione, pur augurando buon lavoro, vi ricordiamo che noi saremo sempre e per sempre a difesa della città!

CARRARA ASSEMBLEA PERMANENTE