Consiglio Comunale del 24 Aprile 2015. Il nostro intervento.

0
687

cittadini protesta

Questo sistema politico è completamente distaccato dalla realtà.
Ci troviamo di fronte ad una amministrazione che ignora, ripetutamente, tutte le istanze che provengono dai cittadini continuando imperterrita nella sua azione.

Quando un sistema corrotto, fa uso delle leggi e dei regolamenti per finalità diverse dall’interesse comune, allora i cittadini devono prendere una posizione.
Quando l’onestà, la meritocrazia e il buon senso vengono messi da parte da chi ci governa, allora noi cittadini abbiamo il diritto di ignorare e di non rispettare quelle norme che privilegiano l’interesse privato a discapito di quello pubblico.
La riappropriazione della cosa pubblica, ripetutamente negata, e la mancata condivisione di valori e principi fondamentali ha fatto si che si generasse un conflitto con chi amministra, dando luogo ad una frattura insanabile.

La Sala di Rappresentanza del comune di Carrara, utile per l’incontro della cittadinanza, viene negata dopo le ore 20 ma magicamente ospita le elezioni del momento fino a tarda sera.
In questi giorni l’arroganza, la maleducazione e la superiorità manifestata dalla giunta è arrivata ad un punto di non ritorno, mostrando tutta la sua incapacità di comprendere il tessuto sociale ed i rispettivi bisogni.
Altro esempio, hanno creato un ordinanza comunale che vieta anche il solo transito dei cani in Piazza D’Armi, ordinanza che va a contrastare con la legge regionale n.59/2009 sulla tutela degli animali.
Per il distacco che questa cittadinanza subisce da parte degli amministratori, che imperterriti continuano ad ignorare e a mancare di rispetto, l‘Assemblea Permanente d’ora in avanti prenderà una posizione ben precisa.

L’assemblea porterà all’attenzione dei media nazionali ogni episodio di mala gestione.
Ci adopereremo affinché giungano nelle opportune sedi le informazioni riguardanti i metodi, i comportamenti e gli abusi di questa amministrazione. Raccoglieremo in modo sistematico e capillare le denunce e le testimonianze dei cittadini in merito a episodi di ricatto, clientelismo e prepotenza, riservandoci di intraprendere azioni legali e di mobilitazione.

Sarà nostro preciso impegno smascherare e denunciare ogni forma di nepotismo quando risulti che parenti e amici hanno goduto e godono e di favori e privilegi, dimostrando nei fatti tutti i casi in cui questa amministrazione abbia favorito e/o mantenuto il conflitto di interessi.

Tutte questo sarà realizzato all’insegna della massima trasparenza e portato a conoscenza di tutta la cittadinanza.