NCA, L’ASSEMBLEA PERMANENTE RACCOGLIE IL GRIDO DEI LAVORATORI

0
617

NCa 01Consiglio Comunale straordinario sui Cantieri NCA decisamente infuocato quello che si è tenuto mercoledì sera alla presenza dei lavoratori che, nuovamente, si sono trovati a dover sollevare le problematiche legate alla loro condizioni lavorative in un incontro “fiume” durato quasi 4 ore.
In breve: ferma la posizione e l’accusa dei lavoratori che imputano a Giovanni Costantino l’intenzione di voler far fallire la ditta, considerando anche il fatto che non ha rispettato gli accordi di una fantomatica concessione trentennale. Decisa anche la presa di posizione dei rappresentanti di tali lavoratori che, al grido di “o con i lavoratori o con Costantino”, hanno rimarcato quello che già era stato da loro ampiamente esposto nel luglio scorso (sempre in Consiglio Comunale) quando già si chiedeva all’Amministrazione di Carrara una presa di posizione nei confronti di chi è nato e ha sempre vissuto in questa città.

NCA 02Compatta e apertamente dalla parte dei lavoratori l’opposizione che sin da subito ha palesato l’intenzione di non voler firmare un “foglio congiunto poco esaustivo”, decisamente meno aperto il fronte della maggioranza, che complici gli interventi di Leonardo Buselli (Psi) prima e di Roberta Crudeli (Pd) poi hanno finito per scatenare le inevitabili polemiche dei presenti con sospensione del Consiglio per più di mezz’ora al fine di modificare il documento in questione.

Soluzione (?): dopo aver interpellato anche i rappresentanti dei lavoratori i capi gruppo hanno deliberato che il Sindaco e la Giunta apriranno un tavolo per definire al meglio la questione della concessione trentennale (adesso?!).
Nel frattempo, come ricordato anche mercoledì sera, i lavoratori continuano a essere tenuti in una confortante (non certo per loro) posizione di ricatto lavorativo, senza nemmeno la possibilità di usufruire di una mensa collettiva o di uno spogliatoio dove poter fare una doccia a fine turno.
Al di là di tante polemiche il loro messaggio, forte e deciso, rimane perfettamente riassunto da quel “o con i lavoratori o con Costantino”. Vedremo.

L’Assemblea Permanente si associa a questo grido e ai dipendenti NCA che lottano per il loro diritto al lavoro.